Mastoplastica additiva: cos’è?

L’aumento del seno è una procedura in chirurgia plastica comunemente chiamata mastoplastica additiva o ingrandimento del seno, una delle procedure cosmetiche più popolari insieme alla liposuzione. Le donne spesso soffrono di seni troppo piccoli rispetto all’aspetto generale del corpo. La predisposizione e le dimensioni del piccolo seno sono principalmente genetiche. Leggi tutto “Mastoplastica additiva: cos’è?”

Protesi mammaria: quale scegliere?

Le protesi mammarie che vengono utilizzate oggi sono, per la maggior parte, testurizzate e riempite di silicone. Esistono molti marchi diversi sul mercato, con prezzi molto diversi e diversi processi di produzione, garanzia e assistenza post-vendita. È importante sapere che esistono due tipi di protesi mammarie: rotonda e anatomica.
La dimensione della protesi è una delle decisioni più importanti da prendere.
Gli impianti rotondi riempiono di più la scollatura e, in pazienti magre, il risultato potrà essere più “artificiale”. Questa tipologia di protesi in silicone è ampiamente utilizzata in interventi di mastopessi con protesi.
Con le protesi anatomiche, invece, il seno viene riempito in maniera più proporzionale, e quindi spesso danno un risultato più naturale anche nelle pazienti molto magre, in quanto regalano un’immagine più morbida ed un decolletè più naturale. Leggi tutto “Protesi mammaria: quale scegliere?”

Mastoplastica additiva dopo la gravidanza

Quanto tempo devo aspettare per eseguire un intervento di mastoplastica additiva dopo la gravidanza?

Dopo una gravidanza, il parto e l’allattamento, il seno può cambiare molto. Una domanda frequente è quanto tempo deve passare da quando si interrompe l’allattamento al seno fino all’operazione di aumento del seno con protesi o comunque un intervento di sollevamento del seno (mastopessi). In generale, sono raccomandati tra 3 e 6 mesi dopo la fine dell’allattamento al seno.
Vediamo perchè:

Leggi tutto “Mastoplastica additiva dopo la gravidanza”

Mastoplastica additiva: posizionamento delle protesi

Aumento del seno: protesi sopra o sotto il muscolo? Quale è la tecnica migliore?

Nell’intervento di mastoplastica additiva le protesi mammarie possono essere posizionate in diverse profondità, o come si dice chirurgicamente per “piani” a seconda dei casi. In particolare ci sono tre tipi di possibili posizionamenti.
Per questo motivo, è importante prima conoscere la normale anatomia del seno:

Leggi tutto “Mastoplastica additiva: posizionamento delle protesi”

Mastoplastica additiva: protesi rotonda o protesi anatomica?

Protesi rotonda o protesi anatomica per l’ingrandimento del seno?
Cosa è meglio?
E’ comune tra le candidate pazienti di mastoplastica additiva porsi questa domanda prima di decidere di effettuare l’intervento di aumento del seno. Generalmente l’idea che si ha sul tipo di protesi è quella di associare le protesi rotonde ad un seno innaturale e molto grande, mentre le protesi anatomiche portano ad un risultato di un seno naturale, ma cadente.
La verità è che la scelta di un tipo di impianto protesico rispetto ad un altro dipende dalla conformazione fisica di ogni paziente. Leggi tutto “Mastoplastica additiva: protesi rotonda o protesi anatomica?”

Anestesia mastoplastica additiva

Uno dei fattori più importanti nella chirurgia plastica è l’anestesia. Ecco perché è molto importante che la paziente si informi adeguatamente su questo aspetto per evitare sorprese e ottenere una maggiore conoscenza dell’intero programma chirurgico.
Negli ultimi anni, sono stati fatti molti progressi sui tipi di anestesia, migliorando la sua efficacia e riducendo il disagio che essa può causare. L’uso corretto dell’anestesia nell’intervento di mastoplastica additiva è considerato di vitale importanza dal chirurgo plastico e dall’anestesista responsabile dell’intervento chirurgico.

Leggi tutto “Anestesia mastoplastica additiva”

Cicatrici dopo la mastoplastica additiva

Come saranno le cicatrici dopo un’intervento di mastoplastica additiva per l’aumento del seno?
Questa è la domanda più frequente che viene fatta dalle donne che considerano la possibilità di sottoporsi alla mastoplastica additiva.
Dopo un intervento chirurgico di questo tipo, è normale che ci sia una cicatrice, la cui dimensione e posizione dipenderanno dalla tecnica utilizzata per impiantare la protesi e l’abilità del chirurgo plastico.

Tipi di cicatrici nelle varie tecniche di mastoplastica additiva

Esistono diverse tecniche per eseguire un aumento del seno che dipendono dall’area in cui inserire le protesi mammarie. La scelta di questo determinerà la posizione della cicatrice. Leggi tutto “Cicatrici dopo la mastoplastica additiva”

Mastoplastica additiva: tecniche d’intervento

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico che modella il seno aumentandone il volume o donando un profilo più alto. La procedura viene solitamente eseguita in anestesia locale più sedazione e ci sono due tecniche: con inserimento di protesi mammarie o con grasso autologo dal paziente (lipofilling al seno). In caso di mastoplastica additiva con protesi, devono essere evidenziati due tipi: anatomiche (per un aspetto più naturale) e rotone (per ottenere una scollatura più pronunciata). Dopo l’intervento, la paziente dovrà indossare una benda e / o un reggiseno sportivo per comprimere l’area.

Leggi tutto “Mastoplastica additiva: tecniche d’intervento”

Anatomia del seno

La dimensione del seno è una delle principali preoccupazioni delle donne poiché costituisce una delle parti più importanti del corpo femminile. Fa parte dell’autostima e molte di loro ricorrono a nuove tecnologie e ai progressi della chirurgia per ottenere l’ingrandimento del seno con la mastoplastica additiva.
Il seno femminile è un insieme di strati, tessuto adiposo (o tessuto grasso), tessuto ghiandolare e tessuto fibroso, che si trova sotto la pelle del torace. Ci sono diversi termini per nominare il seno: seno, mammelle,  ghiandole mammarie, etc.

Leggi tutto “Anatomia del seno”